Il diritto al silenzio tra finalità garantistiche ed esigenze di non dispersione della prova