Legittimità e crisi dell'universalismo giuridico moderno