Il conflitto israelo-palestinese, che dura da più di sessanta anni, costruito intorno alla negazione e all'esclusione, è descritto in questo libro dalle sue origini lontane fino alla morte di Yasser Arafat e alla sua successione. Molteplici sono gli elementi a cui occorre fare riferimento per cogliere il senso profondo di uno dei più lunghi conflitti dell'età contemporanea: la guerra, l'identità, la terra, l'espropriazione, l'acqua, l'umiliazione, il diritto, la violenza, la paura, la memoria, la speranza. Non è possibile, quindi, prescindere da essi nell'articolazione di un percorso storico e problematico che intende dare una visione complessiva della situazione di questa terra, promessa e negata. In questa riflessione i temi storico-politici sono quindi articolati cercando di cogliere le ragioni profonde e le prese di posizione di entrambe le parti; inoltre, accanto ai personaggi della politica ufficiale, da Ben Gurion a Rabin ad Arafat a Sharon, colti nell'intreccio delle rispettive strategie, sono delineati i tratti fondamentali di una quotidianità difficile, spesso disperata - seppure in modi diversi, a Tel Aviv o sotto le tende nei territori occupati - che deve fare i conti con i mille aspetti della guerra, della paura, dell'umiliazione e del terrorismo.

Israele e Palestina. Dalla nascita del sionismo alla morte di Yasser Arafat

PLATANIA, Margherita
2005

Abstract

Il conflitto israelo-palestinese, che dura da più di sessanta anni, costruito intorno alla negazione e all'esclusione, è descritto in questo libro dalle sue origini lontane fino alla morte di Yasser Arafat e alla sua successione. Molteplici sono gli elementi a cui occorre fare riferimento per cogliere il senso profondo di uno dei più lunghi conflitti dell'età contemporanea: la guerra, l'identità, la terra, l'espropriazione, l'acqua, l'umiliazione, il diritto, la violenza, la paura, la memoria, la speranza. Non è possibile, quindi, prescindere da essi nell'articolazione di un percorso storico e problematico che intende dare una visione complessiva della situazione di questa terra, promessa e negata. In questa riflessione i temi storico-politici sono quindi articolati cercando di cogliere le ragioni profonde e le prese di posizione di entrambe le parti; inoltre, accanto ai personaggi della politica ufficiale, da Ben Gurion a Rabin ad Arafat a Sharon, colti nell'intreccio delle rispettive strategie, sono delineati i tratti fondamentali di una quotidianità difficile, spesso disperata - seppure in modi diversi, a Tel Aviv o sotto le tende nei territori occupati - che deve fare i conti con i mille aspetti della guerra, della paura, dell'umiliazione e del terrorismo.
9788854103733
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/1068285
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact