Il G8 tra autonomia collettiva ed effettività "istituzionale"