Seneca, La fermezza del saggio; la vita ritirata