Dell’esperienza complessa, anche composita, largamente multiversa, che è la modernità la “coscienza storica moderna” - essa stessa multiforme, tutt’altro che lineare – è tratto essenziale: allo stesso costituirsi dell’autocoscienza epocale della modernità; all’innovativa comprensione, tendenzialmente antiontologica, dei caratteri di peculiarità e alterità dei fenomeni storici; alla produzione di un nuovo pensiero morale dell’universalizzazione e non dell’universalità data dei valori. Nella cultura italiana del secondo Novecento tale problematica ha conosciuto particolare interesse, largamente intrecciandosi con riflessioni teoriche e ricostruzioni storiografiche sollecitate dalle discussioni attorno alla “storia degli storicismi”. I saggi raccolti in questo volume tracciano un disegno di tali dibattiti, avviando una ricognizione su altre aree culturali; discutono delle forme di eccedenza della storia della coscienza storica moderna rispetto a quella delle “origini dello storicismo”; infine si concentrano sulla riflessione di Pietro Piovani, che della moderna ragione storica ha fatto oggetto di suoi importanti apporti teorici e storiografici e, alla radice, intima fonte di ispirazione di una speculazione dall’eminente cifra morale.

Storia ed eredità della coscienza storica. Tra origini dello storicismo e riflessioni sulla conoscenza storica nel secondo Novecento italiano

NUZZO, Enrico
2007

Abstract

Dell’esperienza complessa, anche composita, largamente multiversa, che è la modernità la “coscienza storica moderna” - essa stessa multiforme, tutt’altro che lineare – è tratto essenziale: allo stesso costituirsi dell’autocoscienza epocale della modernità; all’innovativa comprensione, tendenzialmente antiontologica, dei caratteri di peculiarità e alterità dei fenomeni storici; alla produzione di un nuovo pensiero morale dell’universalizzazione e non dell’universalità data dei valori. Nella cultura italiana del secondo Novecento tale problematica ha conosciuto particolare interesse, largamente intrecciandosi con riflessioni teoriche e ricostruzioni storiografiche sollecitate dalle discussioni attorno alla “storia degli storicismi”. I saggi raccolti in questo volume tracciano un disegno di tali dibattiti, avviando una ricognizione su altre aree culturali; discutono delle forme di eccedenza della storia della coscienza storica moderna rispetto a quella delle “origini dello storicismo”; infine si concentrano sulla riflessione di Pietro Piovani, che della moderna ragione storica ha fatto oggetto di suoi importanti apporti teorici e storiografici e, alla radice, intima fonte di ispirazione di una speculazione dall’eminente cifra morale.
9788820741631
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/1742124
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact