Abstract The paper describes the results of a survey carried out to identify the Italian universities which are part of Second Life and to analyse the academic services they are able to offer in this virtual environment. The objective of the research is to study the ways of enjoying this environment and to understand how these universities exploit the “immersive” qualities and typical potentialities of virtual reality (Jacobson, 1994). Here is the list of Italian universities so far examined: University of Perugia (CLA - University Language Centre), University of Torino, University of L’Aquila, University of Salerno (Dipartimento di Matematica e Informatica). The observation was focused on the: • exploration of spaces, structures and environments (open space - classrooms - offices - laboratories) • analysis of academic services (orientation office – student career office – student assistance) • analysis of how teaching, participants and interactions are organized. Then, we also carried out in-world interviews with teachers and/or managers Sommario L'articolo descrive i risultati di una indagine avviata per individuare le università italiane presenti in Second Life e per analizzare e descrivere i servizi che esse offrono nel contesto virtuale. Obiettivo della ricerca è l’individuazione e lo studio delle modalità di fruizione dell’ambiente per capire come le Università presenti in SL sfruttano le qualità “immersive” e le potenzialità tipiche della realtà virtuale (Jacobson, 1994). Sono state osservate le seguenti Università italiane: Università degli Studi di Perugia (Centro Linguistico di Ateneo); Università degli Studi di Torino; Università degli Studi dell’Aquila; Università degli Studi di Salerno (Dipartimento di Matematica e Informatica). L’osservazione si è concentrata sui seguenti elementi: • esplorazione degli spazi, delle strutture e degli ambienti (giardini – aule - uffici - laboratori); • analisi dei servizi offerti (orientamento - segreteria - ricevimento studenti); • analisi delle modalità di organizzazione della didattica, dei partecipanti e delle interazioni. Sono state realizzate, inoltre, interviste in-world con i docenti e/o responsabili.

Teaching in virtual worlds: educational experiences in Second Life

FAIELLA, Filomena
2009

Abstract

Abstract The paper describes the results of a survey carried out to identify the Italian universities which are part of Second Life and to analyse the academic services they are able to offer in this virtual environment. The objective of the research is to study the ways of enjoying this environment and to understand how these universities exploit the “immersive” qualities and typical potentialities of virtual reality (Jacobson, 1994). Here is the list of Italian universities so far examined: University of Perugia (CLA - University Language Centre), University of Torino, University of L’Aquila, University of Salerno (Dipartimento di Matematica e Informatica). The observation was focused on the: • exploration of spaces, structures and environments (open space - classrooms - offices - laboratories) • analysis of academic services (orientation office – student career office – student assistance) • analysis of how teaching, participants and interactions are organized. Then, we also carried out in-world interviews with teachers and/or managers Sommario L'articolo descrive i risultati di una indagine avviata per individuare le università italiane presenti in Second Life e per analizzare e descrivere i servizi che esse offrono nel contesto virtuale. Obiettivo della ricerca è l’individuazione e lo studio delle modalità di fruizione dell’ambiente per capire come le Università presenti in SL sfruttano le qualità “immersive” e le potenzialità tipiche della realtà virtuale (Jacobson, 1994). Sono state osservate le seguenti Università italiane: Università degli Studi di Perugia (Centro Linguistico di Ateneo); Università degli Studi di Torino; Università degli Studi dell’Aquila; Università degli Studi di Salerno (Dipartimento di Matematica e Informatica). L’osservazione si è concentrata sui seguenti elementi: • esplorazione degli spazi, delle strutture e degli ambienti (giardini – aule - uffici - laboratori); • analisi dei servizi offerti (orientamento - segreteria - ricevimento studenti); • analisi delle modalità di organizzazione della didattica, dei partecipanti e delle interazioni. Sono state realizzate, inoltre, interviste in-world con i docenti e/o responsabili.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/2296583
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact