In questo lavoro si presentano i risultati di una ricerca che ha studiato l’ambito nel quale il processo d’integrazione degli immigrati sembra presentare particolari criticità: quello relativo alle grandi città e alle loro periferie. Sono state analizzate: Roma (Municipio 6, Torpignattara e Municipio XV, Trullo) e Milano (zona 2 e zona 7), due realtà a elevata presenza di immigrati considerate come territori nei quali si concentrano maggiormente i problemi della convivenza multiculturale; Acerra (provincia di Napoli) e Chieri (provincia di Torino), scelte in relazione alle differenti modalità d’integrazione operanti in queste città e alla loro collocazione territoriale. Gli ambiti territoriali selezionati sono dei veri e propri laboratori d’intervento sociale nei quali elaborare “buone pratiche” d’integrazione e di sicurezza urbana. Solo attraverso l’approfondita conoscenza dei meccanismi che agiscono a livello locale, sarà possibile intervenire per prevenire e contrastare le dinamiche di produzione del disagio sociale.

Per una integrazione possibile. Processi migratori in sei aree urbane

MANGONE, Emiliana
2010

Abstract

In questo lavoro si presentano i risultati di una ricerca che ha studiato l’ambito nel quale il processo d’integrazione degli immigrati sembra presentare particolari criticità: quello relativo alle grandi città e alle loro periferie. Sono state analizzate: Roma (Municipio 6, Torpignattara e Municipio XV, Trullo) e Milano (zona 2 e zona 7), due realtà a elevata presenza di immigrati considerate come territori nei quali si concentrano maggiormente i problemi della convivenza multiculturale; Acerra (provincia di Napoli) e Chieri (provincia di Torino), scelte in relazione alle differenti modalità d’integrazione operanti in queste città e alla loro collocazione territoriale. Gli ambiti territoriali selezionati sono dei veri e propri laboratori d’intervento sociale nei quali elaborare “buone pratiche” d’integrazione e di sicurezza urbana. Solo attraverso l’approfondita conoscenza dei meccanismi che agiscono a livello locale, sarà possibile intervenire per prevenire e contrastare le dinamiche di produzione del disagio sociale.
9788856824513
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/2600904
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact