A partire dal 2000, la riforma del sistema degli acquisti nella pubblica amministrazione (PA) ha seguito due approcci differenti che operano talora parallelamente talora in maniera contraddittoria. Un approccio orientato all’offerta rafforza i controlli sulla spesa pubblica e mira a sfruttare economie di scala. In tale contesto, CONSIP S.p.A. – una società per azione controllata dal Ministero dell’Economia – ha offerto pacchetti informatici standard per l’adozione del procurement elettronico (eprocurement), intermediando tra le amministrazioni pubbliche e i fornitori privati per il consolidamento della domanda della PA al livello nazionale alle migliori condizioni, in termini di qualità-prezzo, disponibili sul mercato. La trasformazione tecnologica del sistema degli acquisti è tuttavia associata anche a metodi innovativi di erogazione dei servizi pubblici che richiedono strategie e capacità gestionali in grado di far leva sulle economie di scopo. In tale prospettativa, CONSIP ha sviluppato tecniche innovative che facilitano la gestione dei contratti, attraverso il decentramento delle decisioni di acquisto e la valutazione della qualità delle forniture. Questo articolo discute gli approcci di coordinamento che centralmente orientano i processi di decentramento delle procedure di acquisto, evidenziando le implicazioni di policy per il futuro.

Centralizzazione e innovazione tecnologica nella riforma degli acquisti della PA: un bilancio

MARRA, MITA
2007

Abstract

A partire dal 2000, la riforma del sistema degli acquisti nella pubblica amministrazione (PA) ha seguito due approcci differenti che operano talora parallelamente talora in maniera contraddittoria. Un approccio orientato all’offerta rafforza i controlli sulla spesa pubblica e mira a sfruttare economie di scala. In tale contesto, CONSIP S.p.A. – una società per azione controllata dal Ministero dell’Economia – ha offerto pacchetti informatici standard per l’adozione del procurement elettronico (eprocurement), intermediando tra le amministrazioni pubbliche e i fornitori privati per il consolidamento della domanda della PA al livello nazionale alle migliori condizioni, in termini di qualità-prezzo, disponibili sul mercato. La trasformazione tecnologica del sistema degli acquisti è tuttavia associata anche a metodi innovativi di erogazione dei servizi pubblici che richiedono strategie e capacità gestionali in grado di far leva sulle economie di scopo. In tale prospettativa, CONSIP ha sviluppato tecniche innovative che facilitano la gestione dei contratti, attraverso il decentramento delle decisioni di acquisto e la valutazione della qualità delle forniture. Questo articolo discute gli approcci di coordinamento che centralmente orientano i processi di decentramento delle procedure di acquisto, evidenziando le implicazioni di policy per il futuro.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/3023526
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact