Le recenti evoluzioni che hanno interessato l'informazione economica d'impresa nel nostro Paese hanno condotto a un rinnovato interesse per il momento revisionale, che ha trovato un suo primo formale riconoscimento nel recepimento della VIII Direttiva comunitaria. Lo scarso rilievo che la nostra tradizione culturale ha per il passato assegnato alla certificazione dei bilanci ha generato un profondo divario tra la nostra produzione scientifica in tema di revisione contabile e quella di altri paesi (in particolare quelli appartenenti all'area anglo-americana), ove da sempre si riconosce un indubbio valore sociale all'asseverazione dell'informazione di bilancio. Il presente lavoro si propone di recare un contributo per colmare tale divario, approfondendo un concetto gravido di implicazioni sia teoriche sia operative quale è quello di materiality, nel suo contenuto di versante quantitativo della significatività dell'informazione contabile. Dopo la precisazione del rilievo strumentale spiegato dalla nozione di materiality nella revisione contabile e dei relativi aspetti problematici, si segnalano spunti di riflessione per formulazioni propositive di un corretto bilanciamento tra naturale "genericità" della nozione e sostanziale "specificità" della funzione che è chiamata a svolgere.

Il concetto di materiality nella revisione contabile

TARTAGLIA POLCINI, Paolo
1996-01-01

Abstract

Le recenti evoluzioni che hanno interessato l'informazione economica d'impresa nel nostro Paese hanno condotto a un rinnovato interesse per il momento revisionale, che ha trovato un suo primo formale riconoscimento nel recepimento della VIII Direttiva comunitaria. Lo scarso rilievo che la nostra tradizione culturale ha per il passato assegnato alla certificazione dei bilanci ha generato un profondo divario tra la nostra produzione scientifica in tema di revisione contabile e quella di altri paesi (in particolare quelli appartenenti all'area anglo-americana), ove da sempre si riconosce un indubbio valore sociale all'asseverazione dell'informazione di bilancio. Il presente lavoro si propone di recare un contributo per colmare tale divario, approfondendo un concetto gravido di implicazioni sia teoriche sia operative quale è quello di materiality, nel suo contenuto di versante quantitativo della significatività dell'informazione contabile. Dopo la precisazione del rilievo strumentale spiegato dalla nozione di materiality nella revisione contabile e dei relativi aspetti problematici, si segnalano spunti di riflessione per formulazioni propositive di un corretto bilanciamento tra naturale "genericità" della nozione e sostanziale "specificità" della funzione che è chiamata a svolgere.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/3137604
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact