Ferrea razionalità e logica ineludibile nel monismo ontologico assoluto di Parmenide