Lo strano destino della normativa a tutela della produzione e della vendita di sostanze alimentari