Metamorfosi e potere. Il conflitto vitale tra Canetti e Adorno