Il potere della cura e un persistente assoggettamento