"Quale sia la tua sorte, meglio il lavoro": Plutarco, fr. 44 Sandbach