La storia dell’umanità dimostra che il cambiamento tecnologico è inarrestabile. Le vie della diffusione della conoscenza hanno seguito itinerari impervi ma attraverso la tecnologia hanno potuto abbracciare l’intero pianeta. La paideia istituzionale, quindi, non può trascurare le innumerevoli informazioni e sollecitazioni che provengono dal canale informale, ma deve al di là delle lusinghe attraenti del web, favorire la capacità critica e la selezione razionale, ossia gli strumenti propri dell’educazione. Continua per la didattica una incessante sfida nel delineare scenari inesplorati e nel riscoprire gli strumenti essenziali per interpretare i nuovi “mondi del sapere”.

ANTROPOMEDIA Web, Comunicazione, Formazione

ANNARUMMA, MARIA
2015

Abstract

La storia dell’umanità dimostra che il cambiamento tecnologico è inarrestabile. Le vie della diffusione della conoscenza hanno seguito itinerari impervi ma attraverso la tecnologia hanno potuto abbracciare l’intero pianeta. La paideia istituzionale, quindi, non può trascurare le innumerevoli informazioni e sollecitazioni che provengono dal canale informale, ma deve al di là delle lusinghe attraenti del web, favorire la capacità critica e la selezione razionale, ossia gli strumenti propri dell’educazione. Continua per la didattica una incessante sfida nel delineare scenari inesplorati e nel riscoprire gli strumenti essenziali per interpretare i nuovi “mondi del sapere”.
9788854880290
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4527257
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact