I confini del diritto alla partecipazione