Nella società dell’informazione il diritto assume più che mai la funzione di tutela del soggetto debole e dei suoi interessi, tutela che può definirsi la vocazione naturale della legge, sin dalle sue origini, se si pone mente all’enunciato che - già millenni fa - apriva il Codice di Hammurabi, dichiarando nel contempo la sua ratio e ragion d’essere “perché il più debole non abbia a soccombere al più forte”. Ed il “diritto giusto” ancor oggi può essere solo quello che, nel contemperamento degli opposti interessi, funge da ponte tra l'etica e l’economia.

Profili di responsabilità civile nell’insider trading e market abuse, tra civil law e common law

PARISI, Annamaria Giulia
2014

Abstract

Nella società dell’informazione il diritto assume più che mai la funzione di tutela del soggetto debole e dei suoi interessi, tutela che può definirsi la vocazione naturale della legge, sin dalle sue origini, se si pone mente all’enunciato che - già millenni fa - apriva il Codice di Hammurabi, dichiarando nel contempo la sua ratio e ragion d’essere “perché il più debole non abbia a soccombere al più forte”. Ed il “diritto giusto” ancor oggi può essere solo quello che, nel contemperamento degli opposti interessi, funge da ponte tra l'etica e l’economia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4645255
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact