Il saggio ricostruisce l'itinerario politico di Chateaubriand, dalla Rivoluzione francese alla Monarchia di Luglio. In particolare l'analisi è focalizzata sulle sue considerazioni in merito alla costituzione del 1814. Chateaubriand elabora un modello teorico che combina elementi del pensiero politico controrivoluzionario con altri di origine liberale, come la battaglia per la libertà di stampa. Con l'avvento della monarchia di luglio egli ritiene non solo fallito il suo progetto di "monarchia rappresentativa" ma lo stesso concetto di monarchia come istituzione di governo. Chateaubriand avverte come inevitabile l'avvento della società democratica, anche se sente di non farne parte.

Chateaubriand, la monarchia, la libertà

PETRONE, ALESSANDRA
2015

Abstract

Il saggio ricostruisce l'itinerario politico di Chateaubriand, dalla Rivoluzione francese alla Monarchia di Luglio. In particolare l'analisi è focalizzata sulle sue considerazioni in merito alla costituzione del 1814. Chateaubriand elabora un modello teorico che combina elementi del pensiero politico controrivoluzionario con altri di origine liberale, come la battaglia per la libertà di stampa. Con l'avvento della monarchia di luglio egli ritiene non solo fallito il suo progetto di "monarchia rappresentativa" ma lo stesso concetto di monarchia come istituzione di governo. Chateaubriand avverte come inevitabile l'avvento della società democratica, anche se sente di non farne parte.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4650600
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 1
social impact