Autismo e società. Quale programmazione?