L’analisi proposta concerne eminentemente le sfide che attendono il Legislatore delegato nell’immane opera di riorganizzazione del quadro giuridico delle società a partecipazione pubblica e dei servizi pubblici locali attraverso la predisposizione di testi unici, ex artt. 18 e 19 della legge; le deleghe andranno esercitate entro un anno dall’entrata in vigore della citata legge n.124/2015, o in ultima ipotesi entro il termine limite di entro diciotto mesi.L'articolo in commento esamina la cornice legislativa offerta dalla legge cd. MADIA, entro cui dovrà operare l’attività del Legislatore delegato nel rispetto delle due serie di criteri direttivi, contemplati dall’art. 16 – dedicato alle società a partecipazione pubblica ma anche ai servizi pubblici di interesse economico generale – e dall’art. 18, che concerne la delega sulle partecipazioni societarie detenute dalle amministrazioni pubbliche statali, regionali e locali. Tale ultima disposizione contiene altresì alcuni criteri generali e specifici – aggiuntivi - per le società partecipate dagli enti locali.

SOCIETÀ A PARTECIPAZIONE PUBBLICA E SERVIZI PUBBLICI LOCALI NELLA LEGGE DI DELEGA N.124/2015: LE SFIDE CHE IL LEGISLATORE DELEGATO DOVRÀ AFFRONTARE

ORREI, Chiara Maria Annunziata
2016

Abstract

L’analisi proposta concerne eminentemente le sfide che attendono il Legislatore delegato nell’immane opera di riorganizzazione del quadro giuridico delle società a partecipazione pubblica e dei servizi pubblici locali attraverso la predisposizione di testi unici, ex artt. 18 e 19 della legge; le deleghe andranno esercitate entro un anno dall’entrata in vigore della citata legge n.124/2015, o in ultima ipotesi entro il termine limite di entro diciotto mesi.L'articolo in commento esamina la cornice legislativa offerta dalla legge cd. MADIA, entro cui dovrà operare l’attività del Legislatore delegato nel rispetto delle due serie di criteri direttivi, contemplati dall’art. 16 – dedicato alle società a partecipazione pubblica ma anche ai servizi pubblici di interesse economico generale – e dall’art. 18, che concerne la delega sulle partecipazioni societarie detenute dalle amministrazioni pubbliche statali, regionali e locali. Tale ultima disposizione contiene altresì alcuni criteri generali e specifici – aggiuntivi - per le società partecipate dagli enti locali.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
interventi_2016_-_orrei.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Documento in Post-print (versione successiva alla peer review e accettata per la pubblicazione)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 505.58 kB
Formato Adobe PDF
505.58 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4662146
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact