La performance retorica: l’Encomio di Elena di Gorgia tra improvvisazione e metalinguaggio