Obiettivo. Nel ripercorrere le tappe evolutive della valorizzazione del patrimonio culturale, obiettivo del presente lavoro è presentare modelli di fruizione culturale che introducono nuove dimensioni temporali e cognitive. Metodologia. Il paper è articolato in una prima parte di analisi teorico-concettuale inerente l’evoluzione nelle modalità di fruizione culturale. La seconda parte riporta, ricorrendo alla metodologia Scenario Based Design (SBD), i risultati delle attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale svolte nell’ambito del progetto FIBAC. Risultati. La ricerca ha consentito dare riscontro empirico all’analisi teorica effettuata individuando alcuni elementi chiave nella dimensione esperienziale del visitatore e rilevando modalità innovative di fruizione culturale. Limiti della ricerca. Il lavoro è focalizzato sull’evidenza empirica derivante da uno specifico scenario tuttavia, per consentirne la generalizzazione dei risultati in termini di validità ed affidabilità, sarebbe opportuno ampliarne l’indagine. Implicazioni pratiche. La logica sottostante la sperimentazione progettuale, tesa al pieno coinvolgimento del visitatore, potrebbe fungere da stimolo nell’esaltare il potenziale manageriale delle istituzioni culturali e, in particolare, dei musei in una prospettiva di service management. Originalità del lavoro. Il ricorso alla metodologia SBD, utilizzata per lo sviluppo di tecnologie personalizzabili nell’ambito specifico della fruizione culturale, innanzitutto orienta verso una convergenza interdisciplinare; inoltre, allo stato delle conoscenze, rappresenta la prima esperienza concreta in ambito museale.

Modalità innovative di fruizione culturale. Il ruolo abilitante delle tecnologie digitali.

CIASULLO, MARIA VINCENZA;GAETA, Angelo;GAETA, Matteo;MONETTA, Giulia
2015-01-01

Abstract

Obiettivo. Nel ripercorrere le tappe evolutive della valorizzazione del patrimonio culturale, obiettivo del presente lavoro è presentare modelli di fruizione culturale che introducono nuove dimensioni temporali e cognitive. Metodologia. Il paper è articolato in una prima parte di analisi teorico-concettuale inerente l’evoluzione nelle modalità di fruizione culturale. La seconda parte riporta, ricorrendo alla metodologia Scenario Based Design (SBD), i risultati delle attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale svolte nell’ambito del progetto FIBAC. Risultati. La ricerca ha consentito dare riscontro empirico all’analisi teorica effettuata individuando alcuni elementi chiave nella dimensione esperienziale del visitatore e rilevando modalità innovative di fruizione culturale. Limiti della ricerca. Il lavoro è focalizzato sull’evidenza empirica derivante da uno specifico scenario tuttavia, per consentirne la generalizzazione dei risultati in termini di validità ed affidabilità, sarebbe opportuno ampliarne l’indagine. Implicazioni pratiche. La logica sottostante la sperimentazione progettuale, tesa al pieno coinvolgimento del visitatore, potrebbe fungere da stimolo nell’esaltare il potenziale manageriale delle istituzioni culturali e, in particolare, dei musei in una prospettiva di service management. Originalità del lavoro. Il ricorso alla metodologia SBD, utilizzata per lo sviluppo di tecnologie personalizzabili nell’ambito specifico della fruizione culturale, innanzitutto orienta verso una convergenza interdisciplinare; inoltre, allo stato delle conoscenze, rappresenta la prima esperienza concreta in ambito museale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4664305
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact