Il poemetto dialettale "La Notte di Natale" dell'antropologo e scrittore calabrese Vincenzo Padula (1819-1893) viene presentato per la prima volta attraverso la storia delle sue diverse redazioni e dei suoi stretti legami con la poesia di tradizione orale ispirata al tema liturgico del Natale. Le questioni affrontate nell'Introduzione e nel commento linguistico e stilistico al testo chiariscono la specificità poetica di un capolavoro della letteratura romantica calabrese, come prodotto significativo dell'attività di Vincenzo Padula in cui l'arte del poeta si contamina con una profonda esperienza conoscitiva della cultura popolare e del dialetto nativo.

L'antropologia poetica di Vincenzo Padula. Storia e testo della "Notte di Natale"

TROIANO, Rosa
2016

Abstract

Il poemetto dialettale "La Notte di Natale" dell'antropologo e scrittore calabrese Vincenzo Padula (1819-1893) viene presentato per la prima volta attraverso la storia delle sue diverse redazioni e dei suoi stretti legami con la poesia di tradizione orale ispirata al tema liturgico del Natale. Le questioni affrontate nell'Introduzione e nel commento linguistico e stilistico al testo chiariscono la specificità poetica di un capolavoro della letteratura romantica calabrese, come prodotto significativo dell'attività di Vincenzo Padula in cui l'arte del poeta si contamina con una profonda esperienza conoscitiva della cultura popolare e del dialetto nativo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4682161
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact