Critica senza criterio, senza giudizio né legge. Dal decostruzionismo a Deleuze e Foucault.