Il filtro di Dante. L’impronta di Gustave Doré dal cinema muto al digitale