Obiettivi dei Principi del Calcolo Farmaceutico L’uso dei calcoli in campo farmaceutico è di vario tipo e ampiamente diffuso. Comprende i calcoli svolti dal farmacista sia a livello della pratica professionale in farmacia sia in contesti specialistici, ma anche quelli svolti in ambito di produzione o ricerca nell’industria, nell’Università o nelle agenzie governative. Nell’accezione più generale, l’obiettivo dei calcoli farmaceutici include le operazioni di calcolo relative a: • le proprietà chimiche e fisiche delle sostanze farmacologicamente attive e degli eccipienti farmacetuici • l’attività biologica e le velocità di assorbimento dei farmaci, la loro distrbuzione corporea, metabolismo e eliminazione (farmacocinetica); • i dati statistici relativi alla ricerca di base o studi clinici sui farmaci; • lo sviluppo farmaceutico e formulazione del prodotto; • le ricette mediche e ordini di preparazione che includono il dosaggio del farmaco, la sua posologia e l’aderenza del paziente al piano terapeutico; • la farmacoeconomia; e altre aree. Per ciascuna di queste aree c’è un gruppo di conoscenze distintive. Alcune aree sono fondamentali, mentre altre sono più specializzate e costituiscono un campo di studi separato. Questo libro di testo ha un carattere fondamentale in quanto fornisce le basi essenziali dei metodi di calcolo applicabili alla pratica del farmacista impegnato in farmacia, in ospedale o in un’azienda farmaceutica. In farmacia, i farmacisti ricevono, controllano e dispensano prescrizioni mediche e forniscono informazioni relativamente ai medicinali essenziali per garantire il loro sicuro ed efficace utilizzo. Le prescrizioni possono richiedere prodotti farmaceutici preconfezionati fabbricati industrialmente, oppure, possono richiedere che i component individuali della forma farmaceutica vengano pesati o misurati dal farmacista per allestire una preparazione galenica. Negli ospedali e altre situazioni cliniche, prescrizioni mediche sono introdotti nella cartella clinica del paziente, diventando parte della cartella medica elettronica. Nella preparazione dei prodotti farmaceutici, sono utilizzati sia sostanze medicinali che materiali non medicinali. I componenti medicinali (sostanze farmacologicamente attive, in inglese active therapeutic ingredients o ATIs) forniscono l’azione terapeutica desiderata. I componenti non medicinali (eccipienti farmaceutici) sono introdotti nella formulazione per ottenere le caratteristiche farmaceutiche desiderate, come la forma fisica, la stabilità chimica e fisica, la velocità di rilascio, l’aspetto, e quando richiesto, il sapore. Indipendentemente che il prodotto farmaceutico sia prodotto industrialmente oppure allestito in una farmacia aperta al pubblico oppure ospedaliera, i farmacisti devono eseguire una serie di calcoli per ottenere i livelli di qualità necessari. La differenza è semplicemente di scala. Nelle farmacie sono preparati relativamente piccoli quantitativi di medicinali e sono dispensati a specifici pazienti. Nell’industria farmaceutica, una produzione su larga scala è necessaria per soddisfare le esigenze delle farmacie e dei loro pazienti a livello nazionale o addirittura internazionale. Quest’ultima situazione può comportare la produzione di centinaia di migliaia di forme di dosaggio di uno specifico medicinale nel corso di un singolo ciclo di produzione. La preparazione delle diverse forme farmaceutiche e drug delivery systems (definiti nell’Appendice B), contenenti quantità di ingredienti accuratamente calcolati, misurati, controllati e riportati in etichetta, permette la somministrazione di un dosaggio accurato di farmaco. Approccio Graduale ai Calcoli Farmaceutici Lo svolgimento dei calcoli farmaceutici è corretto, quando è basato su: •  La compresione dell’obiettivo o scopo del problema •  La valutazione del processo aritmetico necessario per il raggiungimento di tale scopo •  L’implementazione dei metodi di calcolo aritmetico corretti Per molti studenti di Farmacia, in particolare quelli privi di una esperienza in farmacia, le difficoltà iniziano a presentarsi quando lo scopo o l’obiettivo del problema non è completamente compreso. Le informazioni aggiuntive presenti in ciascun capitolo sono fornite per permettere allo studente una migliore comprensione delle ragioni sottese a ciascun area dei calcoli farmaceutici. In aggiunta, i seguenti passi sono suggeriti per affrontare i problemi di calcolo proposti in questo libro o che possano presentarsi nel corso della pratica professionale in farmacia. 1. Prendersi tutto il tempo necessario a leggere con attenzione e a considerare il problema prima di inizare a fare dei calcoli. La comprensione dell’obiettivo o dello scopo del problema e del tipo di calcoli richiesti fornirà la guida e la sicurezza necessari alla risoluzione. 2. Fare una valutazione approssimata dei risultati attesi sia in termini di valore assoluto che di unità di misura (per esempio milligrammi). Una sezione nel Capitolo 1 fornisce delle tecniche per eseguire delle stime. 3. Eseguire i calcoli necessari usando i metodi adeguati sia in termini di efficienza che in termini di chiarezza e comprensibilità. Per alcuni, questo significherà un approccio graduale, mentre altri saranno in grado di combinare numerosi passaggi aritmetici in un unico passaggio. Equazioni matematiche dovrebbero essere usata solo dopo che i principi alla base dell’equazione siano stati compresi appieno. 4. Prima di considerare un risultato corretto, il problema dovrebbe essere riletto e tutti i calcoli controllati. Nella pratica professionale in farmacia, i farmacisti sono incoraggiati ad avere un collega che controlli tutti i calcoli prima di preparare e dispensare una preparazione richiesta con ricetta medica. Inoltre, se il processo richiede che vari componenti debbano essere pesati o misurati, anche questi passaggi dovrebbero essere controllati da una seconda persona. 5. Infine, considerate la ragionevolezza del risultato in termini di valore numerico, inclusa la posizione della virgola e dell’unità di misura.

Principi di calcolo farmaceutico

RUSSO, Paola;
2017

Abstract

Obiettivi dei Principi del Calcolo Farmaceutico L’uso dei calcoli in campo farmaceutico è di vario tipo e ampiamente diffuso. Comprende i calcoli svolti dal farmacista sia a livello della pratica professionale in farmacia sia in contesti specialistici, ma anche quelli svolti in ambito di produzione o ricerca nell’industria, nell’Università o nelle agenzie governative. Nell’accezione più generale, l’obiettivo dei calcoli farmaceutici include le operazioni di calcolo relative a: • le proprietà chimiche e fisiche delle sostanze farmacologicamente attive e degli eccipienti farmacetuici • l’attività biologica e le velocità di assorbimento dei farmaci, la loro distrbuzione corporea, metabolismo e eliminazione (farmacocinetica); • i dati statistici relativi alla ricerca di base o studi clinici sui farmaci; • lo sviluppo farmaceutico e formulazione del prodotto; • le ricette mediche e ordini di preparazione che includono il dosaggio del farmaco, la sua posologia e l’aderenza del paziente al piano terapeutico; • la farmacoeconomia; e altre aree. Per ciascuna di queste aree c’è un gruppo di conoscenze distintive. Alcune aree sono fondamentali, mentre altre sono più specializzate e costituiscono un campo di studi separato. Questo libro di testo ha un carattere fondamentale in quanto fornisce le basi essenziali dei metodi di calcolo applicabili alla pratica del farmacista impegnato in farmacia, in ospedale o in un’azienda farmaceutica. In farmacia, i farmacisti ricevono, controllano e dispensano prescrizioni mediche e forniscono informazioni relativamente ai medicinali essenziali per garantire il loro sicuro ed efficace utilizzo. Le prescrizioni possono richiedere prodotti farmaceutici preconfezionati fabbricati industrialmente, oppure, possono richiedere che i component individuali della forma farmaceutica vengano pesati o misurati dal farmacista per allestire una preparazione galenica. Negli ospedali e altre situazioni cliniche, prescrizioni mediche sono introdotti nella cartella clinica del paziente, diventando parte della cartella medica elettronica. Nella preparazione dei prodotti farmaceutici, sono utilizzati sia sostanze medicinali che materiali non medicinali. I componenti medicinali (sostanze farmacologicamente attive, in inglese active therapeutic ingredients o ATIs) forniscono l’azione terapeutica desiderata. I componenti non medicinali (eccipienti farmaceutici) sono introdotti nella formulazione per ottenere le caratteristiche farmaceutiche desiderate, come la forma fisica, la stabilità chimica e fisica, la velocità di rilascio, l’aspetto, e quando richiesto, il sapore. Indipendentemente che il prodotto farmaceutico sia prodotto industrialmente oppure allestito in una farmacia aperta al pubblico oppure ospedaliera, i farmacisti devono eseguire una serie di calcoli per ottenere i livelli di qualità necessari. La differenza è semplicemente di scala. Nelle farmacie sono preparati relativamente piccoli quantitativi di medicinali e sono dispensati a specifici pazienti. Nell’industria farmaceutica, una produzione su larga scala è necessaria per soddisfare le esigenze delle farmacie e dei loro pazienti a livello nazionale o addirittura internazionale. Quest’ultima situazione può comportare la produzione di centinaia di migliaia di forme di dosaggio di uno specifico medicinale nel corso di un singolo ciclo di produzione. La preparazione delle diverse forme farmaceutiche e drug delivery systems (definiti nell’Appendice B), contenenti quantità di ingredienti accuratamente calcolati, misurati, controllati e riportati in etichetta, permette la somministrazione di un dosaggio accurato di farmaco. Approccio Graduale ai Calcoli Farmaceutici Lo svolgimento dei calcoli farmaceutici è corretto, quando è basato su: •  La compresione dell’obiettivo o scopo del problema •  La valutazione del processo aritmetico necessario per il raggiungimento di tale scopo •  L’implementazione dei metodi di calcolo aritmetico corretti Per molti studenti di Farmacia, in particolare quelli privi di una esperienza in farmacia, le difficoltà iniziano a presentarsi quando lo scopo o l’obiettivo del problema non è completamente compreso. Le informazioni aggiuntive presenti in ciascun capitolo sono fornite per permettere allo studente una migliore comprensione delle ragioni sottese a ciascun area dei calcoli farmaceutici. In aggiunta, i seguenti passi sono suggeriti per affrontare i problemi di calcolo proposti in questo libro o che possano presentarsi nel corso della pratica professionale in farmacia. 1. Prendersi tutto il tempo necessario a leggere con attenzione e a considerare il problema prima di inizare a fare dei calcoli. La comprensione dell’obiettivo o dello scopo del problema e del tipo di calcoli richiesti fornirà la guida e la sicurezza necessari alla risoluzione. 2. Fare una valutazione approssimata dei risultati attesi sia in termini di valore assoluto che di unità di misura (per esempio milligrammi). Una sezione nel Capitolo 1 fornisce delle tecniche per eseguire delle stime. 3. Eseguire i calcoli necessari usando i metodi adeguati sia in termini di efficienza che in termini di chiarezza e comprensibilità. Per alcuni, questo significherà un approccio graduale, mentre altri saranno in grado di combinare numerosi passaggi aritmetici in un unico passaggio. Equazioni matematiche dovrebbero essere usata solo dopo che i principi alla base dell’equazione siano stati compresi appieno. 4. Prima di considerare un risultato corretto, il problema dovrebbe essere riletto e tutti i calcoli controllati. Nella pratica professionale in farmacia, i farmacisti sono incoraggiati ad avere un collega che controlli tutti i calcoli prima di preparare e dispensare una preparazione richiesta con ricetta medica. Inoltre, se il processo richiede che vari componenti debbano essere pesati o misurati, anche questi passaggi dovrebbero essere controllati da una seconda persona. 5. Infine, considerate la ragionevolezza del risultato in termini di valore numerico, inclusa la posizione della virgola e dell’unità di misura.
978-1-4963-3962-1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4688264
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact