The article addresses cognitive enhancement and its compatibility with the Italian constitutional system. It identifies self-determination and health protection, viewed in the light of the most recent interpretations, as the constitutional frame-work in which the right to enhancement could find its own space. However, in the same constitutional devices, as well as in the principle of equality, one can also iden-tify the source of limitations to the exercise of such right. Finally, the article considers cognitive enhancement in the military field and genetic enhancement, which, to-gether with other values of constitutional importance, could lead to different consid-erations regarding their compatibility with our legal system.

L’articolo affronta il tema del potenziamento cognitivo e della sua compatibilità con l’ordinamento costituzionale italiano. L’A. individua nell’autodeteminazione e nella tutela della salute, intese come nel più recente sviluppo interpretativo, l’alveo costituzionale nel quale il potenziamento potrebbe trovare accoglienza. Negli stessi presidi costituzionali, nonché nel principio di uguglianza, s’individua, però, anche la fonte di limitazioni all’esercizio di siffatto diritto. Nell’articolo, infine, si considerano il potenziamento cognitivo in ambito militare ed il potenziamento genetico, che, coinvolgendo anche altri valori di rilievo costituzionale, potrebbero condurre a riflessioni differenti circa la loro compatibilità con il nostro ordinamento giuridico.

Il potenziamento cognitivo tra autodeterminazione e salute: tutele costituzionali tradizionali per possibilità scientifiche nuove

Rosanna Fattibene
2017

Abstract

L’articolo affronta il tema del potenziamento cognitivo e della sua compatibilità con l’ordinamento costituzionale italiano. L’A. individua nell’autodeteminazione e nella tutela della salute, intese come nel più recente sviluppo interpretativo, l’alveo costituzionale nel quale il potenziamento potrebbe trovare accoglienza. Negli stessi presidi costituzionali, nonché nel principio di uguglianza, s’individua, però, anche la fonte di limitazioni all’esercizio di siffatto diritto. Nell’articolo, infine, si considerano il potenziamento cognitivo in ambito militare ed il potenziamento genetico, che, coinvolgendo anche altri valori di rilievo costituzionale, potrebbero condurre a riflessioni differenti circa la loro compatibilità con il nostro ordinamento giuridico.
The article addresses cognitive enhancement and its compatibility with the Italian constitutional system. It identifies self-determination and health protection, viewed in the light of the most recent interpretations, as the constitutional frame-work in which the right to enhancement could find its own space. However, in the same constitutional devices, as well as in the principle of equality, one can also iden-tify the source of limitations to the exercise of such right. Finally, the article considers cognitive enhancement in the military field and genetic enhancement, which, to-gether with other values of constitutional importance, could lead to different consid-erations regarding their compatibility with our legal system.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Il potenziamento cognitivo_Fattibene.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 931.07 kB
Formato Adobe PDF
931.07 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4703124
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact