Il lavoro critico fa emergere il motivo più intenso e profondo dell’esilio “inglese” di Foscolo, che, oltre al suo “valore aggiunto” come paradigma etico-politico e istituzione politico-civile, consiste nel traslare dalla dimensione autobiografica le proprie idealità eroiche e trasfonderle in immagini idealizzate, evocando “figure” certamente storiche, ma investite dal suo immaginario, emblematiche proiezioni mitico-poietiche vibranti di titanica potenza romantica. Attraverso l’uso delle fonti e dei resoconti di altri autori da lui consultati sulla questione ionica e la tragica sorte di Parga, confrontando le sue interpretazioni con l’attuale dibattito storiografico, il saggio mette anche in luce che la vicenda suggestivamente narrata di sradicamento e di esilio degli abitanti di Parga, costretti a lasciare la loro patria, segna anche il momento di maggiore “contatto” con il Nievo delle Confessioni, che continuerà idealmente a distanza quell’attenzione verso la lotta per l'indipendenza ellenica, a cui l'esule poeta aveva dato il suo appassionato contributo.

Belli «di fama e di sventura»: l'esilio come destino individuale del Foscolo "inglese" e come tragedia corale della nazione ellenica

Giulio, Rosa
2018

Abstract

Il lavoro critico fa emergere il motivo più intenso e profondo dell’esilio “inglese” di Foscolo, che, oltre al suo “valore aggiunto” come paradigma etico-politico e istituzione politico-civile, consiste nel traslare dalla dimensione autobiografica le proprie idealità eroiche e trasfonderle in immagini idealizzate, evocando “figure” certamente storiche, ma investite dal suo immaginario, emblematiche proiezioni mitico-poietiche vibranti di titanica potenza romantica. Attraverso l’uso delle fonti e dei resoconti di altri autori da lui consultati sulla questione ionica e la tragica sorte di Parga, confrontando le sue interpretazioni con l’attuale dibattito storiografico, il saggio mette anche in luce che la vicenda suggestivamente narrata di sradicamento e di esilio degli abitanti di Parga, costretti a lasciare la loro patria, segna anche il momento di maggiore “contatto” con il Nievo delle Confessioni, che continuerà idealmente a distanza quell’attenzione verso la lotta per l'indipendenza ellenica, a cui l'esule poeta aveva dato il suo appassionato contributo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4719223
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact