Le molteplici forme in cui si manifestano il degrado urbano e il disagio sociale alimentano la percezione di insicurezza che si avverte in determinati spazi, rendendo la città poco sicura. Determinanti, in tal senso, sono gli elementi fisici dell’ambiente urbano, connessi al modo in cui le città e gli spazi sono pianificati, progettati, costruiti e gestiti. Il volume affronta la tematica dal punto di vista della pianificazione urbanistica, ricorrendo a tecniche di analisi spaziale e software adeguati allo studio del fenomeno, definendo una metodologia in cui il tradizionale approccio ambientale alla sicurezza urbana è trattato in termini di rischio territoriale, con un duplice obiettivo: da un lato, definire un indicatore spaziale di rischio urbano che consenta di evidenziare le criticità dello spazio urbano inglobando in sé informazioni relative alla probabilità di accadimento di eventi criminosi, alla tendenza degli spazi nel favorire situazioni che generano insicurezza e, infine, al valore esposto rappresentato da persone e beni; dall’altro, la definizione di specifiche azioni da introdurre nel piano urbanistico comunale al fine di adeguare, nel tempo, gli spazi urbani a criteri di sicurezza. Il modello proposto, implementato in ambiente GIS, è applicato alla città di Milano.

La sicurezza urbana degli insediamenti. Azioni e tecniche per il piano urbanistico

Fasolino, Isidoro;Coppola, Francesca;Grimaldi, Michele
2018-01-01

Abstract

Le molteplici forme in cui si manifestano il degrado urbano e il disagio sociale alimentano la percezione di insicurezza che si avverte in determinati spazi, rendendo la città poco sicura. Determinanti, in tal senso, sono gli elementi fisici dell’ambiente urbano, connessi al modo in cui le città e gli spazi sono pianificati, progettati, costruiti e gestiti. Il volume affronta la tematica dal punto di vista della pianificazione urbanistica, ricorrendo a tecniche di analisi spaziale e software adeguati allo studio del fenomeno, definendo una metodologia in cui il tradizionale approccio ambientale alla sicurezza urbana è trattato in termini di rischio territoriale, con un duplice obiettivo: da un lato, definire un indicatore spaziale di rischio urbano che consenta di evidenziare le criticità dello spazio urbano inglobando in sé informazioni relative alla probabilità di accadimento di eventi criminosi, alla tendenza degli spazi nel favorire situazioni che generano insicurezza e, infine, al valore esposto rappresentato da persone e beni; dall’altro, la definizione di specifiche azioni da introdurre nel piano urbanistico comunale al fine di adeguare, nel tempo, gli spazi urbani a criteri di sicurezza. Il modello proposto, implementato in ambiente GIS, è applicato alla città di Milano.
9788891780560
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4719690
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact