This study focuses on the application of the principle of the “best interests of the child” in international law and in the European legal and judicial area in cases where the child is a vulnerable victim. Particular attention shall be devoted to describing what is meant by “best interests of the child” and to highlighting the way in which the Italian constitutional court applies this principle to protect vulnerable child victims, balancing it with other conflicting interests. As next step, the analysis deals with regulation of vulnerable child victim in European Union sources, with specific reference to Directive 2012/29/EU in the Italian and Spanish legal systems, in order to identify any parts of it that have not yet been implemented and proposing de iure condendo solutions that take into due account also new technological tools aimed at protecting the vulnerable child victim.

Lo studio si sofferma sull’applicazione del principio dell’interesse preminente del fanciullo nell’ordinamento internazionale e nello spazio giuridico e giudiziario europeo nei casi in cui il bambino sia una vittima vulnerabile. In particolare, dopo aver definito il “best interests of the child”, si evidenziano le modalità con cui la Corte costituzionale italiana applica tale principio per tutelare le vittime vulnerabili minorenni, bilanciandolo con ulteriori interessi contrapposti. Si passa poi all’analisi della disciplina relativa alla vittima vulnerabile minorenne nelle fonti dell’Unione europea, con specifico riferimento all’attuazione della direttiva 2012/29 UE nell’ordinamento italiano e spagnolo, al fine di individuare eventuali parti di essa rimaste ancora inattuate e proponendo soluzioni de iure condendo che tengano in debito conto anche dei nuovi strumenti tecnologici di possibile ausilio rispetto alla tutela della vittima vulnerabile minorenne.

Il principio dei "best interests of the child" e la tutela della vittima minorenne nello spazio giuridico e giudiziario europeo

Alessio Gaudieri
2019

Abstract

Lo studio si sofferma sull’applicazione del principio dell’interesse preminente del fanciullo nell’ordinamento internazionale e nello spazio giuridico e giudiziario europeo nei casi in cui il bambino sia una vittima vulnerabile. In particolare, dopo aver definito il “best interests of the child”, si evidenziano le modalità con cui la Corte costituzionale italiana applica tale principio per tutelare le vittime vulnerabili minorenni, bilanciandolo con ulteriori interessi contrapposti. Si passa poi all’analisi della disciplina relativa alla vittima vulnerabile minorenne nelle fonti dell’Unione europea, con specifico riferimento all’attuazione della direttiva 2012/29 UE nell’ordinamento italiano e spagnolo, al fine di individuare eventuali parti di essa rimaste ancora inattuate e proponendo soluzioni de iure condendo che tengano in debito conto anche dei nuovi strumenti tecnologici di possibile ausilio rispetto alla tutela della vittima vulnerabile minorenne.
This study focuses on the application of the principle of the “best interests of the child” in international law and in the European legal and judicial area in cases where the child is a vulnerable victim. Particular attention shall be devoted to describing what is meant by “best interests of the child” and to highlighting the way in which the Italian constitutional court applies this principle to protect vulnerable child victims, balancing it with other conflicting interests. As next step, the analysis deals with regulation of vulnerable child victim in European Union sources, with specific reference to Directive 2012/29/EU in the Italian and Spanish legal systems, in order to identify any parts of it that have not yet been implemented and proposing de iure condendo solutions that take into due account also new technological tools aimed at protecting the vulnerable child victim.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4730974
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact