Lo sviluppo delle tecnologie e il mutamento storico-culturale (De Kerckhove, 1996) comportano cambiamenti paradigmatici con mission pedagogiche agite nella triade persona-personalità-professionalità. In una tendenza crossmediale (Masterman, 1997) a forme di capovolgimento di mission, in cui si assiste ad una tendenza alla tecnologizzazione post-umana (Marchesini, 2002) e ad una biologizzata tecnologia (Taylor, 1980) risulta necessario attivare forme di sperimentazione incentrate su un agire didattico capovolto da aula aumentata, in ottica d’empowerment di sistema integrato educante (Hawks, 1992). A ciò si connette la prospettiva perseguita dal modello flipped inclusion (De Giuseppe, Corona 2016), organizzata in un’ottica di capovolgimento di vision e mission del sistema educativo da collocarsi eticamente nel suo essere spazio sperimentale-democratico, formale, non formale e informali di cultura (Dewey, 1981) della persona e dei contesti inclusivi.

Flipped Inclusion e scenari inclusivi di apprendimento crossmediale in "La Flipped Inclusion tra paradigmi esistenziali e mission di inclusività sistemica"

Felice Corona;Tonia De Giuseppe
2020

Abstract

Lo sviluppo delle tecnologie e il mutamento storico-culturale (De Kerckhove, 1996) comportano cambiamenti paradigmatici con mission pedagogiche agite nella triade persona-personalità-professionalità. In una tendenza crossmediale (Masterman, 1997) a forme di capovolgimento di mission, in cui si assiste ad una tendenza alla tecnologizzazione post-umana (Marchesini, 2002) e ad una biologizzata tecnologia (Taylor, 1980) risulta necessario attivare forme di sperimentazione incentrate su un agire didattico capovolto da aula aumentata, in ottica d’empowerment di sistema integrato educante (Hawks, 1992). A ciò si connette la prospettiva perseguita dal modello flipped inclusion (De Giuseppe, Corona 2016), organizzata in un’ottica di capovolgimento di vision e mission del sistema educativo da collocarsi eticamente nel suo essere spazio sperimentale-democratico, formale, non formale e informali di cultura (Dewey, 1981) della persona e dei contesti inclusivi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4733831
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact