Freud afferma che l'inconscio è soprattutto fuori del tempo e, verso la fine del suo percorso, auspica una riflessione su tale caratteristica dell'inconscio, la quale potrebbe aprire un varco verso le massime profondità. Il libro mira appunto ad ampliare questo varco. Il modo in cui lo fa parte dal problema coinsistente nel fatto che l'assenza di tempo viene descritta dallo stesso Freud attraverso il concetto di tempo. In tal modo non risulta colta nella sua natura più propria. Il libro mira dunque a cogliere l'assenza di tempo senza ricorrere al concetto di tempo.

L'inconscio e il tempo. Freud, Epicuro, Sartre, Leopardi (Prefazione di Cesare MIlanese)

Gabriele Pulli
2019

Abstract

Freud afferma che l'inconscio è soprattutto fuori del tempo e, verso la fine del suo percorso, auspica una riflessione su tale caratteristica dell'inconscio, la quale potrebbe aprire un varco verso le massime profondità. Il libro mira appunto ad ampliare questo varco. Il modo in cui lo fa parte dal problema coinsistente nel fatto che l'assenza di tempo viene descritta dallo stesso Freud attraverso il concetto di tempo. In tal modo non risulta colta nella sua natura più propria. Il libro mira dunque a cogliere l'assenza di tempo senza ricorrere al concetto di tempo.
9788820768348
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
L'inconscio e il tempo. Freud, Epicuro, Sartre, Leopardi.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 357.59 kB
Formato Adobe PDF
357.59 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4744193
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact