Lo studio analizza l’ammissibilità della qualificazione in termini di arbitraggio di talune vicende negoziali con integrazione di tecnologia. Allo stato, non si riscontra nella gestione macchinica il conferimento di un incarico a determinare (discrezionalmente) l’oggetto del contratto. Il calcolo algoritmico impiegato, per quanto complesso e sofisticato, non è caratterizzato da autonomia decisionale. Assunto il criterio di determinazione e acquisiti i dati fattuali, il risultato è ‘automatico’ e ‘oggettivo’. Si conviene che la prassi esplorata non consenta aperture all’applicazione della disciplina di cui all’art. 1349 c.c.

Arbitraggio e determinazione algoritmica dell'oggetto

D'Ambrosio Marcello
2020

Abstract

Lo studio analizza l’ammissibilità della qualificazione in termini di arbitraggio di talune vicende negoziali con integrazione di tecnologia. Allo stato, non si riscontra nella gestione macchinica il conferimento di un incarico a determinare (discrezionalmente) l’oggetto del contratto. Il calcolo algoritmico impiegato, per quanto complesso e sofisticato, non è caratterizzato da autonomia decisionale. Assunto il criterio di determinazione e acquisiti i dati fattuali, il risultato è ‘automatico’ e ‘oggettivo’. Si conviene che la prassi esplorata non consenta aperture all’applicazione della disciplina di cui all’art. 1349 c.c.
9788849543063
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4748130
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact