La nota a sentenza offre un'analisi approfondita circa il ruolo del notaio nelle separazioni "negoziate in assistenza" qualora abbiano ad oggetto trasferimenti immobiliari. Si interroga sulla differenza tra "autografia" ed "autentica", specie ai fini della "necessaria o meno" trascrizione del verbale di separazione che ne consegue.

L’“enigma” sul ruolo del notaio nell’accordo di separazione “negoziato in assistenza” avente ad oggetto trasferimenti immobiliari (nota a Cass. civ., sez. II, ord., 21 gennaio 2020, n. 1202).

Remo Trezza
2020-01-01

Abstract

La nota a sentenza offre un'analisi approfondita circa il ruolo del notaio nelle separazioni "negoziate in assistenza" qualora abbiano ad oggetto trasferimenti immobiliari. Si interroga sulla differenza tra "autografia" ed "autentica", specie ai fini della "necessaria o meno" trascrizione del verbale di separazione che ne consegue.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4749206
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact