Vincenzo Vitiello tra Vico e l’attimo della storia