Nel corso degli anni, la valutazione tra pari è stata sperimentata in molti contesti portando risultati significativi nell’ambito della formazione. Tra le Università italiane emergono le attività condotte presso le Università di Padova e Ferrara, dove è stato messo a punto un modello didattico denominato IMPROVe che ne consente la realizzazione in maniera efficace. Nel contempo, anche il Webquest ha ricevuto l’attenzione di vari gruppi di ricerca che ne hanno verificato l’efficacia come strumento formativo sia nelle scuole che in vari contesti di apprendimento. Di recente, presso l’Università di Salerno e l’Università di Napoli “Parthenope” è stato sperimentato l’impiego del Webquest come strumento di valutazione. Durante le attività di studio propedeutiche alle attività di sperimentazione sono emerse delle idee di possibile sinergia tra i due approcci. In questo articolo, è descritta una possibile integrazione dell’approccio basato sul Webquest con il modello IMPROVe. Il Webquest racchiude in sé un enorme potenziale che può essere opportunamente sfruttato da docenti e formatori allo scopo di delineare nuovi processi di apprendimento e di valutazione, all’interno dei quali i discenti svolgono un ruolo attivo e consa- pevole. L’integrazione di Webquest e IMPROVe sembra, pertanto, essere un approccio promettente e sicuramente da sperimentare.

Webquest e modello Improve

Miranda, Sergio
;
2021

Abstract

Nel corso degli anni, la valutazione tra pari è stata sperimentata in molti contesti portando risultati significativi nell’ambito della formazione. Tra le Università italiane emergono le attività condotte presso le Università di Padova e Ferrara, dove è stato messo a punto un modello didattico denominato IMPROVe che ne consente la realizzazione in maniera efficace. Nel contempo, anche il Webquest ha ricevuto l’attenzione di vari gruppi di ricerca che ne hanno verificato l’efficacia come strumento formativo sia nelle scuole che in vari contesti di apprendimento. Di recente, presso l’Università di Salerno e l’Università di Napoli “Parthenope” è stato sperimentato l’impiego del Webquest come strumento di valutazione. Durante le attività di studio propedeutiche alle attività di sperimentazione sono emerse delle idee di possibile sinergia tra i due approcci. In questo articolo, è descritta una possibile integrazione dell’approccio basato sul Webquest con il modello IMPROVe. Il Webquest racchiude in sé un enorme potenziale che può essere opportunamente sfruttato da docenti e formatori allo scopo di delineare nuovi processi di apprendimento e di valutazione, all’interno dei quali i discenti svolgono un ruolo attivo e consa- pevole. L’integrazione di Webquest e IMPROVe sembra, pertanto, essere un approccio promettente e sicuramente da sperimentare.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4768262
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact