Questo articolo si propone, dal punto di vista dell’esperienza italiana, di dimostrare la necessaria convivenza tra i diritti fondamentali del cittadino e gli interessi di sicurezza e punizione dello Stato, soprattutto in vista del crescente utilizzo delle nuove tecnologie per le indagini sui reati, fino a consentire azioni che possono potenzialmente mettere a rischio le garanzie individuali e, in ultima analisi, la democrazia stessa.

Il Cittadino e le Nuove Tecnologie nel Difficile Rapporto tra Diritto e Istanze Securitarie

g. dalia
2021

Abstract

Questo articolo si propone, dal punto di vista dell’esperienza italiana, di dimostrare la necessaria convivenza tra i diritti fondamentali del cittadino e gli interessi di sicurezza e punizione dello Stato, soprattutto in vista del crescente utilizzo delle nuove tecnologie per le indagini sui reati, fino a consentire azioni che possono potenzialmente mettere a rischio le garanzie individuali e, in ultima analisi, la democrazia stessa.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4769244
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact