Il lavoro commenta la decisione del Giudice di Pace di Roma in tema di no show rule, ossia la clausola contrattuale, relativa al trasporto aereo di persone, in base alla quale il mancato utilizzo del volo di andata o di una tratta del viaggio ha come conseguenza la perdita del diritto al volo acquistato anche per il viaggio di ritorno o per la seconda tratta. Tale clausola può concretare una pratica commerciale scorretta e dar luogo al risarcimento del danno subito dal passeggero, ove il vettore non provi che sia stata portata a conoscenza del viaggiatore o che sia stata, da questi, espressamente accettata.

La «no show rule» quale pratica commerciale scorretta

mauro menicucci
2021

Abstract

Il lavoro commenta la decisione del Giudice di Pace di Roma in tema di no show rule, ossia la clausola contrattuale, relativa al trasporto aereo di persone, in base alla quale il mancato utilizzo del volo di andata o di una tratta del viaggio ha come conseguenza la perdita del diritto al volo acquistato anche per il viaggio di ritorno o per la seconda tratta. Tale clausola può concretare una pratica commerciale scorretta e dar luogo al risarcimento del danno subito dal passeggero, ove il vettore non provi che sia stata portata a conoscenza del viaggiatore o che sia stata, da questi, espressamente accettata.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4800751
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact