Il cinema è uno degli strumenti con cui leggere la crisi della Prima Repub- blica e in particolare gli eventi del 1992. Attraverso l’analisi dei due film di Alberto Sordi Tutti dentro (1984) e Assolto per aver commesso il fatto (1992), di cui è attore e regista, si è individuata una chiave di lettura della crisi sociale e politica che di lì a poco avrebbe portato al crollo del sistema dei partiti. Le due opere hanno saputo anticipare temi che in seguito saranno di dominio pub- blico, ma che Sordi ha saputo anticipare con intuizione e lungimiranza. I film offrono spunti interessanti per comprendere meglio l’immaginario collettivo del periodo e il legame tra il cinema e la Storia.

Prove di telecrazia. Il Novantadue nel cinema di Alberto Sordi

elio frescani
2022

Abstract

Il cinema è uno degli strumenti con cui leggere la crisi della Prima Repub- blica e in particolare gli eventi del 1992. Attraverso l’analisi dei due film di Alberto Sordi Tutti dentro (1984) e Assolto per aver commesso il fatto (1992), di cui è attore e regista, si è individuata una chiave di lettura della crisi sociale e politica che di lì a poco avrebbe portato al crollo del sistema dei partiti. Le due opere hanno saputo anticipare temi che in seguito saranno di dominio pub- blico, ma che Sordi ha saputo anticipare con intuizione e lungimiranza. I film offrono spunti interessanti per comprendere meglio l’immaginario collettivo del periodo e il legame tra il cinema e la Storia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4801091
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact