La Corte di legittimità con la pronuncia n. 20480/2018 sostiene, ai fini della configurabilità dell’aggravante di cui all’art. 61 n. 5 c.p., che la commissione del furto in ora notturna integri di per sé gli estremi dell’aggravante della minorata difesa. Si tratta di una soluzione che non può essere accolta perché l’aggravante ruota intorno a due specifici elementi: a) l’avere profittato; e b) ostacolato la pubblica o privata difesa. Il verbo ‘profittare’ sta a significare avvantaggiarsi e, dunque, è la norma che richiede un preciso legame tra il tempo in cui viene posto in essere il reato e il fatto di aver tratto giovamento da una tale situazione. Il verbo ‘ostacolare’ d’altro canto implica una valutazione che abbia ridotto o comunque osteggiato, contrastato e, quindi, reso più difficile la difesa del soggetto passivo – pur senza renderla del tutto o quasi impossibile – favorendo in concreto la commissione del reato. Del resto, le ore notturne possono rivelarsi ininfluenti o, addirittura, un intralcio per il ladro maldestro.

Sulla configurabilità della circostanza della minorata difesa (art. 61 n. 5 c.p.) nel caso di furto commesso in ore notturne. Osservazioni su una discutibile soluzione della suprema Corte.

TELESCA Mariangela
2018-01-01

Abstract

La Corte di legittimità con la pronuncia n. 20480/2018 sostiene, ai fini della configurabilità dell’aggravante di cui all’art. 61 n. 5 c.p., che la commissione del furto in ora notturna integri di per sé gli estremi dell’aggravante della minorata difesa. Si tratta di una soluzione che non può essere accolta perché l’aggravante ruota intorno a due specifici elementi: a) l’avere profittato; e b) ostacolato la pubblica o privata difesa. Il verbo ‘profittare’ sta a significare avvantaggiarsi e, dunque, è la norma che richiede un preciso legame tra il tempo in cui viene posto in essere il reato e il fatto di aver tratto giovamento da una tale situazione. Il verbo ‘ostacolare’ d’altro canto implica una valutazione che abbia ridotto o comunque osteggiato, contrastato e, quindi, reso più difficile la difesa del soggetto passivo – pur senza renderla del tutto o quasi impossibile – favorendo in concreto la commissione del reato. Del resto, le ore notturne possono rivelarsi ininfluenti o, addirittura, un intralcio per il ladro maldestro.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4804036
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact