“Pegaso” e, più in generale, dei professionisti dell’area giuridica e di quella economica, nonché degli operatori aziendali, riflette lo studio delle gestioni straordinarie, vale a dire della “cessazione (assoluta e relativa)”, nelle sue varie forme di manifestazione. Tale studio è preceduto dalla individuazione delle cause che originano la disfunzione (fino alla crisi) aziendale e che sfociano negli istituti della cessione – conferimento, della fusione, della scissione, della trasformazione e della liquidazione volontaria. L’individuazione dell’istituto va fatta in relazione alle scelte strategiche finalizzate al perseguimento del principale obiettivo che è quello della “creazione della ricchezza”, quale presupposto di crescita e di sviluppo aziendale. Così la scelta può cadere su uno degli istituti attraverso i quali si tende ad attuare una strategia di sviluppo (conferimenti, acquisizioni, fusioni); può, viceversa, essere orientata verso istituti idonei a perseguire una strategia di contrazione (cessioni, scissioni, liquidazioni). Gli istituti vengono esaminati nei loro preliminari aspetti giuridici e, di seguito, sviluppati nei profili economico-aziendali e nei collegati aspetti contabili e fiscali (cenni).

Le gestioni straordinarie. Analisi degli aspetti giuridici e degli effetti contabili e fiscali

MARCELLO R;
2015-01-01

Abstract

“Pegaso” e, più in generale, dei professionisti dell’area giuridica e di quella economica, nonché degli operatori aziendali, riflette lo studio delle gestioni straordinarie, vale a dire della “cessazione (assoluta e relativa)”, nelle sue varie forme di manifestazione. Tale studio è preceduto dalla individuazione delle cause che originano la disfunzione (fino alla crisi) aziendale e che sfociano negli istituti della cessione – conferimento, della fusione, della scissione, della trasformazione e della liquidazione volontaria. L’individuazione dell’istituto va fatta in relazione alle scelte strategiche finalizzate al perseguimento del principale obiettivo che è quello della “creazione della ricchezza”, quale presupposto di crescita e di sviluppo aziendale. Così la scelta può cadere su uno degli istituti attraverso i quali si tende ad attuare una strategia di sviluppo (conferimenti, acquisizioni, fusioni); può, viceversa, essere orientata verso istituti idonei a perseguire una strategia di contrazione (cessioni, scissioni, liquidazioni). Gli istituti vengono esaminati nei loro preliminari aspetti giuridici e, di seguito, sviluppati nei profili economico-aziendali e nei collegati aspetti contabili e fiscali (cenni).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4812760
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact