In riferimento a quanto stabilito nell’Agenda 2030 per promuovere lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, è necessario garantire un’istruzione di qualità, equa e inclusiva, puntando su insegnanti altamente professionali e specializzati. La sfida del sistema d’istruzione consiste nel superare il gap tra il dentro e il fuori la scuola nell’ottica del lifelong learning, in un percorso formativo adeguatamente strutturato. In tale scenario si inserisce il progetto internazionale Digitally Improving Social and Emotional Skills of Primary School Teachers (DiGiSEL), finanziato su fondi ERASMUS+ (KA226) e ideato in collaborazione con partners provenienti da Turchia (Dumlupinar Kütahya University), Polonia (WSB University, Poznan), Spagna (M& M Profuture, Barcelona), Croatia (Zagreb University) e Italia (Università di Salerno e Lumsa di Roma). L’obiettivo consiste nel focalizzare l’attenzione sulla formazione dei docenti di scuola primaria nell’ambito di un contesto digitalmente mediato. A tal proposito, il primo step ha previsto la rilevazione dei bisogni formativi a un campione di convenienza costituito da 500 unità tra cui studenti di scienze della formazione primaria e docenti in servizio, mediante la somministrazione di questionari ad hoc avvalendosi del sistema COFACTOR. Dall’analisi delle risposte emergono criticità e credenze ingenue in merito all’expertise didattica, in particolar modo al ruolo assunto dalla valutazione e alle sue declinazioni pratico-operative. Tenendo conto di tali aspetti si intende progettare dei corsi online ricorrendo ad un approccio innovativo supportato da mappe concettuali dinamiche.

Le declinazioni pratico-operative della valutazione nella scuola primaria

Rosa Vegliante
;
Sergio Miranda;Mariagrazia Santonicola
2022-01-01

Abstract

In riferimento a quanto stabilito nell’Agenda 2030 per promuovere lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, è necessario garantire un’istruzione di qualità, equa e inclusiva, puntando su insegnanti altamente professionali e specializzati. La sfida del sistema d’istruzione consiste nel superare il gap tra il dentro e il fuori la scuola nell’ottica del lifelong learning, in un percorso formativo adeguatamente strutturato. In tale scenario si inserisce il progetto internazionale Digitally Improving Social and Emotional Skills of Primary School Teachers (DiGiSEL), finanziato su fondi ERASMUS+ (KA226) e ideato in collaborazione con partners provenienti da Turchia (Dumlupinar Kütahya University), Polonia (WSB University, Poznan), Spagna (M& M Profuture, Barcelona), Croatia (Zagreb University) e Italia (Università di Salerno e Lumsa di Roma). L’obiettivo consiste nel focalizzare l’attenzione sulla formazione dei docenti di scuola primaria nell’ambito di un contesto digitalmente mediato. A tal proposito, il primo step ha previsto la rilevazione dei bisogni formativi a un campione di convenienza costituito da 500 unità tra cui studenti di scienze della formazione primaria e docenti in servizio, mediante la somministrazione di questionari ad hoc avvalendosi del sistema COFACTOR. Dall’analisi delle risposte emergono criticità e credenze ingenue in merito all’expertise didattica, in particolar modo al ruolo assunto dalla valutazione e alle sue declinazioni pratico-operative. Tenendo conto di tali aspetti si intende progettare dei corsi online ricorrendo ad un approccio innovativo supportato da mappe concettuali dinamiche.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4813791
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact