Il marketing sanitario si propone ormai come disciplina specialistica rispetto alla categoria del marketing dei servizi, avendo maturato una propria riconoscibilità e autonomia rispetto a una semplice riproposizione, all’interno del comparto sanitario, delle strategie, delle tecniche e degli strumenti normalmente impiegati dal marketing in generale e/o dal marketing dei servizi in particolare. Le peculiarità che caratterizzano le applicazioni di marketing sanitario, ovviamente, sono naturalmente collegate alla stessa qualificazione del comparto sanitario, determinabile in senso lato come il sistema degli operatori tesi a soddisfare domanda di salute. Anche questo settore, come qualsiasi altro della società e dell’economia, è stato naturalmente impattato drasticamente dalle innovazioni generate dall’utilizzo delle nuove tecnologie: il comparto sanitario, in effetti, è ambiente tradizionalmente avvezzo all’impiego di tecnologia sofisticata, dagli strumenti per la ricerca alle attrezzature bio-medicali (in sede di diagnosi e cura). Non è un caso, per esempio, che il comparto abbia da molto tempo acquisito alla propria attrazione la disciplina autonoma dell’informatica sanitaria. A supporto dell’adozione delle nuove tecnologie nell’ambito dei processi dell’azienda sanitaria, di conseguenza, si delinea con evidenza la necessità dell’interazione sistemica con le competenze del marketing sanitario, ormai fisiologico per una qualsiasi azienda sanitaria (pubblica, privata, no-profit). In primo luogo, tale sintesi deve essere orientata a sviluppare una corretta ed efficace azione di comunicazione nei confronti della clientela, che nell’ambito del comparto sanitario trova nei momenti d’informazione passaggi rilevanti per la concretizzazione di un’effettiva partecipazione all’erogazione della prestazione sanitaria (si pensi, a solo titolo di esempio, a eventi individuali quali il consenso informato e a eventi collettivi quali la carta dei servizi), ma successivamente deve essere ovviamente estesa più in generale al complessivo funzionamento dell’azienda sanitaria.

Forze sistemiche di contaminazione aziendale tra Marketing Sanitario e Nuove Tecnologie

FESTA, GIUSEPPE
2002

Abstract

Il marketing sanitario si propone ormai come disciplina specialistica rispetto alla categoria del marketing dei servizi, avendo maturato una propria riconoscibilità e autonomia rispetto a una semplice riproposizione, all’interno del comparto sanitario, delle strategie, delle tecniche e degli strumenti normalmente impiegati dal marketing in generale e/o dal marketing dei servizi in particolare. Le peculiarità che caratterizzano le applicazioni di marketing sanitario, ovviamente, sono naturalmente collegate alla stessa qualificazione del comparto sanitario, determinabile in senso lato come il sistema degli operatori tesi a soddisfare domanda di salute. Anche questo settore, come qualsiasi altro della società e dell’economia, è stato naturalmente impattato drasticamente dalle innovazioni generate dall’utilizzo delle nuove tecnologie: il comparto sanitario, in effetti, è ambiente tradizionalmente avvezzo all’impiego di tecnologia sofisticata, dagli strumenti per la ricerca alle attrezzature bio-medicali (in sede di diagnosi e cura). Non è un caso, per esempio, che il comparto abbia da molto tempo acquisito alla propria attrazione la disciplina autonoma dell’informatica sanitaria. A supporto dell’adozione delle nuove tecnologie nell’ambito dei processi dell’azienda sanitaria, di conseguenza, si delinea con evidenza la necessità dell’interazione sistemica con le competenze del marketing sanitario, ormai fisiologico per una qualsiasi azienda sanitaria (pubblica, privata, no-profit). In primo luogo, tale sintesi deve essere orientata a sviluppare una corretta ed efficace azione di comunicazione nei confronti della clientela, che nell’ambito del comparto sanitario trova nei momenti d’informazione passaggi rilevanti per la concretizzazione di un’effettiva partecipazione all’erogazione della prestazione sanitaria (si pensi, a solo titolo di esempio, a eventi individuali quali il consenso informato e a eventi collettivi quali la carta dei servizi), ma successivamente deve essere ovviamente estesa più in generale al complessivo funzionamento dell’azienda sanitaria.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/1062409
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact