La vita (non) è un gioco?