Gli insediamenti dei Mendicanti sulla Costa amalfitana tra il XIII e gli inizi del XV secolo non sono stati oggetto finora di uno studio complessivo, tantomeno di indagini che, tenendo conto anche delle varianti locali, ne considerassero le articolate relazioni con la società nel suo complesso o le coerenze/differenze con altre aree meridionali, e campane in particolare. In questo saggio si fornisce un primo contributo in tale direzione, ricostruendo la presenza mendicante sulla Costa a partire dall'indediamento più antico, quello francescano di Amalfi, che si colloca nella prima fase di diffusione del Francescanesimo in Terra di Lavoro (anni trenta del XIII secolo), fino ad altri attestati in differenti località della Costa, a Ravello e Minori soprattutto, con un particolare riguardo per Clarisse e Agostiniani. Sulla base della limitata documentazione disponibile, oltre a ricostruirne le logiche insediative, che si mostrano coerenti con quelle perseguite dagli Ordini Mendicanti in altre aree geografiche, se ne ripercorrono le vicende tenendo conto anche dei rapporti intessuti dalle comunità mendicanti con la società locale e le istituzioni religiose presenti sul territorio.

I Mendicanti in Campania: il caso della Costa d’Amalfi (secc. XIII-XV)

GALDI, Amalia
2011

Abstract

Gli insediamenti dei Mendicanti sulla Costa amalfitana tra il XIII e gli inizi del XV secolo non sono stati oggetto finora di uno studio complessivo, tantomeno di indagini che, tenendo conto anche delle varianti locali, ne considerassero le articolate relazioni con la società nel suo complesso o le coerenze/differenze con altre aree meridionali, e campane in particolare. In questo saggio si fornisce un primo contributo in tale direzione, ricostruendo la presenza mendicante sulla Costa a partire dall'indediamento più antico, quello francescano di Amalfi, che si colloca nella prima fase di diffusione del Francescanesimo in Terra di Lavoro (anni trenta del XIII secolo), fino ad altri attestati in differenti località della Costa, a Ravello e Minori soprattutto, con un particolare riguardo per Clarisse e Agostiniani. Sulla base della limitata documentazione disponibile, oltre a ricostruirne le logiche insediative, che si mostrano coerenti con quelle perseguite dagli Ordini Mendicanti in altre aree geografiche, se ne ripercorrono le vicende tenendo conto anche dei rapporti intessuti dalle comunità mendicanti con la società locale e le istituzioni religiose presenti sul territorio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/3126477
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact