La crudeltà del tiranno e il suo primato. Tra Giovenale ed Ausonio