Dignità della persona e tendenza religiosa tra pubblico e privato: verso un nuovo equilibrio?