L'Operazione Valanga è preparata in tutta fretta e presenta standard di decisione stranamente rapidi per gli strateghi americani, abituati a programmare con largo anticipo le operazioni di guerra. L’idea di sbarcare nell’area salernitana, infatti, prende corpo a ridosso della caduta di Mussolini, il 25 luglio. Di notevole interesse le diverse opinioni che inglesi e statunitensi esprimono in diverse fasi della progettazione della più grande operazione di sbarco della seconda guerra mondiale, prima dello sbarco in Normandia.

La «Valanga» decisa tra luglio e agosto- Le lettere tra Churchill e Roosevelt

D'ANGELO, Giuseppe
2013

Abstract

L'Operazione Valanga è preparata in tutta fretta e presenta standard di decisione stranamente rapidi per gli strateghi americani, abituati a programmare con largo anticipo le operazioni di guerra. L’idea di sbarcare nell’area salernitana, infatti, prende corpo a ridosso della caduta di Mussolini, il 25 luglio. Di notevole interesse le diverse opinioni che inglesi e statunitensi esprimono in diverse fasi della progettazione della più grande operazione di sbarco della seconda guerra mondiale, prima dello sbarco in Normandia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4022455
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact