Il saggio propone una interpretazione della modernità filosofico-politica a partire dall'opera di Alexis de Tocqueville. In esso viene alla luce in che modo e in quale misura l'Evo democratico rappresenti, nel bene e nel male, una vera e propria mutazione antropologica.

Una nuova antropologia. Soggetto e libertà nella democrazia di Tocqueville

MARTONE, Antonio
2015

Abstract

Il saggio propone una interpretazione della modernità filosofico-politica a partire dall'opera di Alexis de Tocqueville. In esso viene alla luce in che modo e in quale misura l'Evo democratico rappresenti, nel bene e nel male, una vera e propria mutazione antropologica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4684468
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact